.

Na strende m'agghje 'ndise atturne o core / de fueche. Na u fa cchjù, ca pozze more. Da “Nu viecchju diarie d'amore” di Pietro Gatti

mercoledì 7 novembre 2012

Convento dei Domenicani

          Al Sindaco
                                                                         Comune di Ceglie Messapica
                                                                                                          e, p.c.

Al Ministero per i Beni e le Attività Culturali
     Soprintendenza per i Beni Storici Artistici
     ed  Etnoantropologici della Puglia
     Via Pier l’Eremita n.25
70122   BARI
                                                                       
                                                                         Alla Soprintendenza per le provincie
                                                        LE-BR-TA
                Via Galate n. 2
                  73100 LECCE
    
                                                                Alla Dir. Regionale per i Beni Culturali e
              Paesaggistici della Puglia
              Strada Dottula isolato 49
              72122 BARI

                                                                          All’Ing. Donato Ammirabile
 Via R. Bonghi .3
       70125 FASANO


Oggetto: Ceglie Messapica. Ex Convento di S. Domenico. Lavori di restauro.
                                                 
Premesso che:
- nel Comune di Ceglie Messapica sono in corso i lavori di restauro e adeguamento degli impianti tecnologici dell’ex Convento dei Domenicani;
- il progetto di restauro dell’ex Convento di San Domenico rientra tra quelli finanziati dalla Regione Puglia all’Area Vasta Brindisina, con fondi PO – FERS 2007-2013 Asse IV linea intervento 4.2;
- il complesso dell’ex Convento di San Domenico, con annessa Chiesa, edificato tra il 1534 e il 1570 rientra tra i beni storici di questa città.

Considerato che:

- in questi giorni, sulla facciata dell’ingresso del’ex Convento dei Domenicani è stato posizionato un tubo metallico, per l’impianto della distribuzione del metano, che deturpa, in maniera evidente, la facciata del complesso monumentale.

Si chiede

un immediato intervento riparatorio affinché quel tubo metallico sia posizionato in maniera tale da non sfregiare irrimediabilmente l’ingresso dell’ex Convento dei Domenicani.

Inoltre, all’interno della struttura dell’ex convento dei Domenicani si trova  depositato, senza alcuna protezione, con evidenti rischi dovuti ai lavori in corso e alla scarsa sicurezza del cantiere, uno stemma del Comune del 1500, scolpito su di una pietra di dimensioni 95  x  85, raffigurante un castello sormontato da tre torri e su quella di mezzo una civetta.

Questo stemma, così come scrive lo storico Michele Ciracì sul libro “Stemma civico e gonfalone della città di Ceglie Messapica”, risponde alle caratteristiche descritte da P.P.Coco quale riferimento più antico della Città ed è l’unico stemma antico giunto sino a noi.

Si chiede

di mettere, immediatamente, in sicurezza, portando via dal cantiere, l’antico stemma della Città, individuando una più adatta collocazione come l’atrio del nuovo comune, il museo o altro.

Bisogna scongiurare la possibilità che lo stemma civico faccia la stessa fine delle chianche che tolte dal pavimento del convento sono state arbitrariamente portate via, o peggio che quel pezzo di “pietra” faccia da riempimento.
In merito alla questione delle chianche portate via, voglio ricordare che stiamo ancora aspettando una risposta scritta all’interrogazione  presentata.


Ceglie Messapica 06.11.2012

                                                                            Tommaso Argentiero
                                                      Consigliere Comunale “Noi con Federico”
                                                               





1 commento:

  1. Ma quando la fate una denuncia ai Carabinieri? Anche le pecore sanno che i lavori nei centri storici devono essere fatti in un certo modo, lo sanno sia i dirigenti che l'ultimo degli operai.
    Cosa aspettate o aspettano?

    RispondiElimina